Home Contatti
element
Domande frequenti


● Che cos'è bct digitale ?
● A chi è rivolto bct digitale ?
● Che tipo di documenti posso trovare in bct digitale ?
● Come è strutturato il sito della bct digitale ?
● Posso effettuare delle ricerche all'interno del sito bctDigitale ?
● Posso effettuare il download delle immagini contenute in bctDigitale ?
● Come posso acquisire le immagini presenti in bctDigitale ?
● Posso partecipare alla realizzazione della bctDigitale ? In che modo ?
● Avete previsto delle strategie per la conservazione dei contenuti digitali ? Quali ?
● bctDigitale permette l'esportazione dei contenuti ? Con quali standard ?
● Credits & copyrights.



● Che cos'è bct digitale ?
bct digitale è un'applicazione web per la gestione di una biblioteca digitale. Per quanto il concetto di BD possa essere complesso e variamente inteso, non c'è nessun dubbio sul fatto che una BD sia una raccolta organizzata di documenti digitali resi fruibili ad un potenziale pubblico grazie a strumenti software ed hardware capaci di leggere e riprodurre tali documenti. Il modello OAIS (Open Archive Information System, è il nome dello standard IS0:14721:2003 e definisce concetti, modelli e funzionalità inerenti agli archivi digitali e gli aspetti di digital preservation) può aiutare a comprendere meglio l'organizzazione della bct digitale.

img

Schematicamente il modello OAIS indica una valida e razionale organizzazione di ogni buon progetto digitale. Il produttore dei contenuti digitali, il personale, cioè, che si occupa dell'acquisizione e della produzione di documenti digitali, passa un SIP (Submission Information Package - Pacchetto di Informazione per l'immissione) a chi si occupa di inserire i contenuti digitali nel sistema che permetterà di gestire tali contenuti. Insieme ai documenti digitali veri e propri il SIP è composto anche da tutti quei metadati tecnici relativi ai documenti digitali che riguardano la stessa operazione di produzione e di acquisizione in digitale: caratteristiche tecniche dei file digitali, il formato, l'hardware utilizzato per la produzione/acquisizione, l'eventuale lavoro compiuto sul file digitale, eventuale fotoritocco per esempio ecc.
Il gruppo per l'immissione, costituito da catalogatori professionisti, provvede, quindi, ad inserire i documenti all'interno dell'applicazione web che permette la gestione della BD, la bct digitale, provvisti dei relativi metadati tecnici. I catalogatori provvedono ad associare ai documenti in questione ulteriori informazioni (metadati), questa volta di natura descrittiva e gestionale, informazioni indispensabili per il recupero in fase di ricerca, quindi per la fruizione finale da parte dell'utenza e non solo. Vengono infatti inserite informazioni riguardanti eventuali copyright legati ai documenti, o ancora importanti elementi per gestire strategie di conservazione degli stessi documenti digitali. I catalogatori, in pratica, realizzano un AIP (Archival Information Package - Pacchetto di Informazione per l'Archiviazione), un pacchetto di informazioni pronto per l'archiviazione all'interno del sistema BD, che avrà il compito non solo di archiviare i documenti digitali ed i dati ad essi associati, ma dovrà garantire anche una corretta ed efficace gestione di questi dati, quindi, delle efficaci strategie sia per una corretta gestione dei dati stessi, ma anche per il loro recupero in fase di ricerca. Si tratta, in pratica, di realizzare un Repository, di un insieme cioè, ben strutturato ed organizzato di contenuti digitali comprensivo dei relativi metadati descrittivi, gestionali e tecnici e di tutte quelle strategie che permettono la loro gestione ed il loro recupero attraverso dei pacchetti DIP (Dissemination Information Package - Pacchetto di Informazione per la Distribuzione) per la fruizione. La bct digitale è quindi quello strumento che permette proprio la realizzazione di questo processo: immissione contenuti e dati - archiviazione nel relativo Repository dei contenuti e dei dati - fruizione dei contenuti.
Per chi desiderasse approfondire questi argomenti consigliamo di seguire questo link.

Top


● A chi è rivolto bct digitale ?

bct digitale è rivolto a tutti coloro che amano Terni, la sua storia, il suo territorio e non solo. Molti studiosi e ricercatori, infatti, potranno trovare in questo sito riproduzioni di libri antichi, antichi manoscritti ed altri materiali rari particolarmente adatti per le loro ricerche e studi, come ad esempio la rarissima edizione incunabola del Diurnale Romanum posseduta solamente dalla biblioteca di Terni.
La bct digitale è inoltre in costante crescita e prevediamo di inserire molti altri documenti veramente rari e preziosi, praticamente unici !


Top


● Che tipo di documenti posso trovare in bct digitale ?

In bct digitale sono presenti le riproduzioni di materiali di diversa natura e di diverse epoche: fotografie (ottenute sia da positivi che da negativi fotografici), libri, stampe, bandi, manifesti, disegni. Prevediamo, inoltre, di inserire, in futuro, anche documenti audio e video.
Tutti documenti comunque accomunati dalla caratteristica di essere estremamente importanti per la storia e la cultura locale di Terni e del suo territorio.


Top


● Come è strutturato il sito della bctDigitale ?
La biblioteca digitale della bct è organizzata in sezioni che corrispondono ai vari progetti di digitalizzazione attivi all'interno della biblioteca Comunale di Terni. Ogni progetto è rappresentato e brevemente descritto all'interno della Home Page del sito e accompagnato da un link ad una scheda tecnica dove è possibile reperire molte altre informazioni inerenti il progetto stesso (inizio dei lavori, durata, mission, copertura temporale e geografica dei documenti e molto altro ancora).

index


Cliccando sull'immagine associata al progetto si viene trasferiti ala pagina di ricerca dove sarà possibile recuperare i documenti digitalizzati inerenti le tematiche specifiche del progetto in questione (si veda a tal proposito le informazioni relative alle metodologie di ricerca in bctDigitale).

Top


● Posso effettuare delle ricerche all'interno del sito bctDigitale ?
bctDigitale mette a disposizione due tipi di ricerca: uno piuttosto generico, simile ad un motore di ricerca interno al sito che esegue la ricerca contemporaneamente su tutti i campi; l'altro molto più mirato e preciso, grazie alla possibilità di poter eseguire la ricerca all'interno di ogni singolo campo, che corrisponde ad un metodo di ricerca avanzato.
La ricerca, inoltre, può essere globale, eseguita su tutto il catalogo cioè, oppure selettiva, eseguita all'interno di ogni singolo progetto.
Il motore di ricerca che si trova in Home Page permette di effettuare una ricerca generica (considerando tutte le diverse tipologie di documenti presenti in catalogo) e globale (su tutto il catalogo, cioè all'interno di tutti i progetti attivi), un tipo di ricerca poco selettiva e poco raffinata che potrebbe restituire molti risultati anche poco pertinenti al fine della propria ricerca specifica (per non rendere questo tipo di ricerca ulteriormente dispersivo e ridondante il motore non cerca ll'interno dei campi: codice bctDigitale, fondo di appartenza, collocazione, inventario), ma sicuramente facile, duttile, intuitiva come quella di un tipico motore di ricerca.
Cliccando sul link 'Ricerca globale' posto sempre in Home Page si viene indirizzati ad una pagina di ricerca dove è sempre presente il motore di ricerca, ma accompagnato, in questo caso, da alcuni utilissimi termini di ricerca che possono dare un grande aiuto. Questi elenchi sono costituiti da tag, cioè da termini specifici che accompagnano e descrivono sinteticamente i documenti presenti in catalogo. Questi elenchi di tag vengono suddivisi in tre grandi categorie: persone, luoghi e temi. Scorrendo gli elenchi si potrebbe trovare l'argomento oppure il tema o la persona che si stava cercando, in questi casi basta un semplice click sul tag per selezionarlo direttamente all'interno della barra del motore pronto per la ricerca. E' bene ricordare che nonostante l'indubbia utilità di questi elenchi, anche semplicemente per farsi un'idea dei documenti presenti e degli argomenti trattati in catalogo, ma non solo, anche per proporre termini di ricerca corretti e più specifici tali da poter anche consigliare, incuriosire, proporre nuove ricerche questi termini non esauriscono necessariamente tutte le possibilità di ricerca: vanno solo considerati, appunto, come elementi sintetici di ausilio alla ricerca stessa.
Anche in ambito di ricerca globale è possibile operare delle selezioni e, di conseguenza, ricerche molto più mirate. E' possibile, per esempio, operare una prima selezione sulla tipologia dei documenti (sto cercando solo fotografie, oppure solo stampe, oppure solo disegni ecc.), oppure sul fondo di appartenza (non necessariamente, quindi, solo su documenti posseduti da bct) con la ovvia possibilità di poter eseguire ricerche incrociate, grazie alla possibilità offerta dalla ricerca di tipo Avanzato su tutto il catalogo: metodo estremamente raffinato e flessibile per le ricerche più mirate e, tra l'altro, più efficienti e veloci.
Cliccando, invece, sull 'icona associata ad ogni progetto si opera immediatamente una selezione, restringendo il campo di ricerca a quei soli documenti pertinenti le tematiche proprie del progetto.All'interno di ogni progetto, poi, è possibile effettuare sia la ricerca generica tramite motore di ricerca, sia la ricerca avanzata, restringendo, quindi, ulteriormente gli ambiti della ricerca.
Possiamo sintetizzare e riepilogare le metodologie di ricerca in bctDigitale con il seguente schema.

img

Ulteriori informazioni

Top



● Posso partecipare alla realizzazione della bctDigitale ? In che modo ?
Certamente ! Chiunque abbia a cuore la cultura locale può aiutarci a realizzare un buon lavoro ! Come ?
Innazitutto controllando il nostro operato ! Hai trovato errori nelle descrizioni ? Secondo te la data di qualche evento descritto va rivista ? Hai elementi per poterci suggerire migliori interpretazioni nella catalogazione ? O più semplicemente hai trovato qualche errore nei testi ? Ebbene segnalaci le tue osservazioni ! Hai denotato qualche errore di tipo tecnico, qualche malfunzionamento nel sito, link interrotto ? Comunicacelo !
Tutti possono sbagliare ! Inoltre, bctDigitale va considerato come un work in progress, quindi, sempre migliorabile ! D'altra parte il lavoro di catalogazione di molti documenti può comportare ampie e profonde problematiche che richiedono, spesso, una certa interpretazione anche da parte del catalogatore ! Interpretazione che potrebbe anche rivelarsi erronea ! Pensiamo solo per esempio, al caso degli archivi fotografici ! Tante fotografie che ritraggono, magari, delle realtà oramai lontane che testimoniano un tempo ormai passato, ebbene, se su queste foto non è possibile reperire delle informazioni precise (e questo accade assai frequentemente per non dire quasi sempre) il lavoro del catalogatore si fa veramente molto difficile !
Attività di controllo, quindi, che diventa una vera e propria collaborazione con i nostri progetti, ma c'è di più ! Alcuni di questi possono crescere solo ed esclusivamente grazie alla collaborazione della cittadinanza. E' il caso, per esempio, del progetto La città delle donne che cresce grazie ai materiali messi a disposizione per l'acquisizione in digitale di materiali forniti dai singoli privati.
Comunque per qualsiasi ulteriore informazione, o per partecipare ai nostri progetti, nonché per inviare le vostre segnalazioni basta contattarci tramite un apposito modulo on line (che trovi anche qui) immediatamente disponibile all'interno di ogni Scheda analitica prevista per ogni documento presente in bctDigitale.

Top


● Posso effettuare il download delle immagini contenute in bctDigitale ?
No, le immagini contenute in bctDigitale non possono essere scaricate ! Difatti l'applicazione adotta un accorgimento tecnico che impedisce il dowload delle immagini, che rimangono, comunque, in ogni caso proprietà della bct - biblioteca comunale Terni - di conseguenza qualsiasi uso non autorizzato potrebbe essere perseguito legalmente secondo le vigenti normative in questione di copyrights e diritto d'autore.
Per qualsiasi informazione su eventuali riproduzioni è possibile contattare il personale bct tramite il form apposito !

Top


● Come posso acquisire le immagini presenti in bctDigitale ?
Le immagini presenti su bctDigitale sono tutte coperte da copyright, ovvero, da esclusivi diritti di proprietà della bct - biblioteca comunale Terni. Esiste, comunque, la possibilità di reperire i documenti digitali presenti in bctDigitale a pagamento oppure, in alcuni casi, persino gratis. Le modalità di riproduzione dei vari documenti sono presenti nella relativa scheda analitica che accompagna qualsiasi documento digitale presente in bctDigitale:

particolare



particolare

E' possibile, quindi, acquistare i file master del documento digitale desiderato richiedendolo direttamente al personale della bct tramite il form apposito oopure inviando una email all'indirizzo: bctfondoloc@comune.terni.it. E' anche possibile rivolgersi direttamente al personale della Raccolta locale e storica, Sala Farini, presso il primo piano della bct - biblioteca comunale Terni.
I file master vengono ceduti per tre specifici utilizzi, a cui corrispondono prezzi diversi:

-per fini di studio personale

-per pubblicazione (o altro utilizzo) non finalizzata al lucro.
-per pubblicazione (o altro utilizzo) a scopo di lucro.

Qui di seguito il riepilogo dei prezzi applicati:

Copia file su cd o USB drive euro 1,50
Riproduzione digitale euro 1
Diritti di proprietà per digitalizzazioni a fini di lucro fino a 10 (cad) euro 50,00
Diritti di proprietà per digitalizzazioni a fini di lucro da 11 a 20 (cad) euro 40,00
Diritti di proprietà per digitalizzazioni a fini di lucro da 21 in su (cad) euro 25,00
Diritti di proprietà per digitalizzazioni a fini scientifici euro 10,00

Top


● Avete previsto delle strategie per la conservazione dei contenuti digitali ? Quali ?
Naturalmente un buon progetto di digitalizzazione deve anche prevedere delle strategie per la conservazione dei file master digitali perché questi non vadano incontro a deterioramento o perdita.Innanzitutto si rende necessaria un'adeguata conservazione e cura dei dispositivi o supporti per l'archiviazione su cui i file master vengono salvati ed è bene, anzi, prevederne, oltre che ad un controllo periodico per verificarne le giuste condizioni ambientali in cui sono essi stessi conservati, un completo back up dei dati, cioè una copia di sicurezza da potersi utilizzare nell'eventualità di qualche tragico problema di conservazione dei file master originali. Una buona strategia potrebbe prevedere un salvataggio dei dati di back up su un supporto diverso rispetto a quelli su cui sono conservate e salvate le copie originali. La bct, per esempio, conserva i file master su degli Hard Disk dedicati e le copie di back up su DVD, questo per cercare anche di diversificare le strategie di conservazione, quindi, i supporti di salvataggio al fine di scongiurare il più possibile devastanti imprevisti.
Un'altra buona pratica può essere quella di prevedere delle periodiche operazioni di refreshing dei dati, in pratica, un rinnovamento dei supporti di salvataggio, che presuppone ovviamente un rinnovo degli stessi file. La bct prevede questa operazione ogni 4 anni dalla data del primo salvataggio, ma al tempo stesso monitora la situazione dei propri file master costantemente, anche grazie al rilevamento del codice MD5 tramite l'utilizzo dell'omonimo logaritmo.In estrema sintesi tale codice, frutto di un logaritmo realizzato dal professor Ronald Rivest nel 1991, permette di identificare in maniera univoca qualsiasi file digitale (effettivamente sarebbe più corretto affermare che è altamente improbabile che esistano due file con lo stesso codice MD5). Ai nostri fini l'applicazione più rilevante di tale codice consiste nel permettere di verificare l'integrità dei file master: il codice, infatti, viene estratto dai file nel momento della catalogazione e si riferiscono a file integri. Se a distanza di tempo si dovesse rilevare una difformità nel confronto con il codice salvato inizialmente, sarebbe da imputare, certamente, ad una corruzione del file, quindi ad una sopraggiunta problematica conservativa. Un costante controllo dell'integrità dei file permette, quindi, un costante ed approfondito controllo delle condizioni di conservazione.

Top


● bctDigitale permette l'esportazione dei contenuti ? Con quali standard ?
Ad oggi un'applicazione che non permetta l'esportazione, quindi la condivisione dei contenuti con altri sistemi o con altri progetti esterni, magari di più ampio respiro, è sicuramente un'applicazione chiusa in se stessa ed anche piuttosto limitativa. E' per questo che bctDigitale incorpora, sin dalla sua nascita, un gateway OAI PMH che gli permette, quindi, di esportare i propri contenuti, i propri metadati attraverso il protocollo OAI PMH (Protocol for Metadata Harvesting, per approfondire segui questo link) nei formati: pico, mag, dublin core.
Tale protocollo rende bctDigitale estremamente versatile e capace di dialogare con tutte quelle applicazioni che incorporano, appunto, tale protocollo. Questo rende bctDigitale, in particolare, compatibile con grandi progetti nazionali ed internazionali come Cultura italia ed Europeana di cui diverrà, presto, partner.
Il discorso è alquanto importante perché significa, di fatto, esportare la cultura ternana in Europa e nel mondo.Per chi fosse interessato troverà a questo indirizzo una semplice, ma completa e funzionale applicazione Harvester di esempio per interagire con bctDigitale tramite protocollo OAI PMH (è necessario abilitare i pop up sul proprio browser nel caso siano inibiti).
Per concludere, bctDigitale permette l'esportazione delle informazioni bibliografiche anche in formato UNIMARC.

Top


●Credits & copyrights
bct Digitale è un'applicazione creata da Massimo Bartolini per bct - biblioteca comunale Terni.
© 2012 - 2019 Massimo Bartolini for bct, all rights reserved.
Tutti i contenuti di questo sito web sono riservati e protetti dalle vigenti norme antipirateria e sul diritto d'autore.
Ogni violazione può essere perseguita legalmente.
Per qualsiasi informazione inerente l'eventuale riproduzione dei contenuti presenti in bct Digitale contattare lo staff bct qui oppure ai seguenti indirizzi:

Raccolta locale e storica
Sala Farini
bct - biblioteca comunale Terni
Piazza della Repubblica n. 1
05100 Terni TR
Tel. 0744 549070 - fax 0744 441223
bctfondoloc@comune.tr.it

Top