torna alla lista sintetica home page


preview






609.0.0
Philippus de Carolis <dicte curie causarum camere Apostolice notarius>
Ruolo: notaio
Tipologia: lictera patente
Tradizione: originale
Regesto: Petrus de Vicentia (Menzi, N.d.A., Cfr. C. Eubel, Hierarchia catholica medii Aevi, II, p. 113) - vescovo di Cesena, auditore generale di Camera e giudice ordinario della curia romana - libera dall'interdetto e dalla scomunica le comunità di Terni e Portaria e gli uomini incappativi in base alle sentenze emesse e pubblicate con gli atti di cui ai docc. 601 e 602 per l'insolvenza della cifra di 1214 ducati di Camera nei confronti dei mercanti fiorentini Petrus e Nicolaus del Bene e dei loro soci creditori.
Note tergali: - Absolutio ab interdicto (XVIII) - 1503. 7. Aprile - Assolutione dell' A.C. dall'interdetto (XVIII)
Actum: Datum et Actum in domo habitationis nostre
Sigillo: 1
Descrizione sigillo: S.P. del camerlengato, in cera rossa danneggiato e frammentario, legato con una striscia di pergamena, raffigurante al centro i santi Pietro e Paolo all'interno di due nicchie, sotto i quali è riconoscibile la figura di un pontefice affiancata dalle armi papali (le chiavi decussate) a sx e a dx (quest'ultima sovrastata da una tiara); nella parte superiore una madonna con bambino sotto un baldacchino affiancata da due figure, nella leggenda: "S. auditoris cameralis Camere apostolice".
7 aprile 1503
membranaceo; 170 x 332mm.
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
880PInvia segnalazione
N, 60
Buono
Secolo XVII: - N° 20 - Mutius Iozzius deputatus (depennato)
Secolo XVII: - N° 31 (depennato)
Secolo XVIII: Sub n° 369
AST - Archivio di Stato di Terni

AbbreviazioniAbbreviazioni

Utilizzo a pagamento

Peso: 2930 MbyteRisoluzione: 300 dpi
Sta in: HD Farini


Torna alla lista sintetica