torna alla lista sintetica home page


preview






566.0.0
Baptista ser quondam Raphaelis de Civitate Castelli <publicum apostolica et imperiali auctoritatibus notarius iudexque ordinarius>
Ruolo: notaio
Tipologia: copia autentica
Tradizione: copia
Regesto: Il notaio Baptista quondam ser Raphaelis de Civitate Castelli redige copia autentica di un atto di mano del defunto ser Baptista ser Michaelangeli de Civitate Castelli estraendolo da un suo registro di contratti e protocolli.
Note tergali: - Gratia petita per Reatinos de effodendo cavatas 1460 (XVI) - Die 17 maii 1603 - Exhibita pro parte illustrissime comunitatis Interamne per dominum Petrum Lancialoculum cancellarium dicte illustrissime comunitatis […] ecclesie Sancti Francisci [cultu…] illustrissimi domini gubernatoris Interamnis iudicis compulsoris illustrissim[.] congregat[…] boni regiminis et reverendi domini Damiani iudicis deputati contra Sacrum Montem pietatis - [Polus] Heroli notarius […] - 1460 . 20 . Agosto - Patti fatti con li Rietini che domandavano di far lo scavo alle Marmore (XVII)
3 ottobre 1494
membranaceo; 516 x 345mm.
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
834PInvia segnalazione
566.0.1
Baptista quondam Michaelisangeli de Civitate Castelli <publicus imperiali auctoritate notartius atque iudex ordinarius>
Ruolo: notaio
Nicolaus ser domini Mathei de Cherubinisi de civitate Reatina <notaio roboratore>
Ruolo: testimone
Petrus ser ser Francisci de Luca <notaio roboratore>
Ruolo: testimone
Iohannes dominus de Lupertis <eximius legum doctor auditore del goverantore>
Ruolo: testimone
Iohannes ser Iacobi de Civitate Callii
Ruolo: testimone
Luchinus ser Iohannis de Civitate Callii
Ruolo: testimone
Sanctus ser Iohannis di Piediluco
Ruolo: testimone
Iohannes Antonius Iacobi di Piediluco
Ruolo: testimone
Paulus dominus Antonelli <prete e rettore della chiesa di Papigno>
Ruolo: testimone
Manicutius de castro Murri de districtus Interamnis
Ruolo: testimone
Paulus Stolze de castro Murri de districtus Interamnis
Ruolo: testimone
Iaocbus Vici de castro Papinee
Ruolo: testimone
Iacobus Salvati de castro Papinee
Ruolo: testimone
Tipologia: pacta capitula et conventiones
Tradizione: originale
Regesto: Alla presenza del magnificus dominus Bartholomeus de Benasays de Senis, governatore delle città di Rieti e Terni, il cavaliere dominus Antonius de Secenariis, sindaco reatino, chiede al suo corrispettivo ternano Guaspar Petriiannis tubicene, il permesso di far scavare il nuovo canale delle Marmore tra il lago e le proprietà dei papignesi, invocando l'antica amicizia tra le due comunità e soprattutto la deliberazione presa dal consiglio generale del Comune di Terni il 13 luglio 1460; la concessione viene accordata ai seguenti patti: che allo scavo siano presenti tre cittadini ternani e tre reatini che non abbiano interessi specifici al riguardo, eletti dai priori delle rispettive città, ad arbitrio dei quali sia condotta l'escavazione; che le spese siano integralmente sostenute dai reatini; che questi rifondano e risarciscano su semplice richiesta ogni eventuale danno causato alla città di Terni e ai suoi cittadini a seguito dello scavo; che Rieti fornisca come cauzione beni mobili di comunità ad essa soggette o di privati purché non distino piu di 20 miglia da Terni; che la comunità reatina sia tenuta a riempire nuovamente il detto canale a sue spese nel caso in cui apportasse a quella ternana o a suoi privati cittadini danni insostenibili, che sia lecito ai ternani farlo nel caso in cui non lo facessero i reatini e che il danno sia considerato manifesto, emendabile e causato dall'escavazione del canale solo nel caso in cui le acque del fiume esondassero più del consueto. Si stabilisce inoltre una pena di 2000 ducati per i contravventori (da pagarsi la metà alla parte osservante i patti e l'altra alla Camera apostolica) e, su petizione e mandato del procuratore reatino, ser Iacobus ser Mei de Monteleone montanee e ser Galapsus Antonii de castro Pedis Luci, procuratori delle proprie comunità, forniscono le fideiussioni sopra richieste ponendo tutti i beni delle stesse e dei loro abitanti a garanzia del rispetto dei patti convenuti.
Actum: in domo nobilis et strenui viri Andreassi Ianocti domini Andree de nobilibus de Castello
22 agosto 1460
membranaceo
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
835PInvia segnalazione
N, 56
Buono
Lievi contrazioni del supporto; limitate aree di inchiostri caduti
Secolo XV-XVI: B
Secolo XVI: N° 6
Secolo XVII: - n° 6° - n° 10 - Mutius Iozzius deputatus
Secolo XVIII: Sub n°166
AST - Archivio di Stato di Terni

AbbreviazioniAbbreviazioni

Utilizzo a pagamento

Peso: 9230 MbyteRisoluzione: 300 dpi
Sta in: HD Farini


Torna alla lista sintetica