torna alla lista sintetica home page


preview






225.0.0
Ranaldus de Castillione <filius olim Ducchi imperiali auctoritate iudex ordinarius atque notarius et tunc cancellarius et of>
Ruolo: notaio
Tipologia: reformatio
Tradizione: originale
Regesto: Nel consiglio generale di Castiglione, convocato su mandato del nobilis vir Leonardus (Losi) de Stroççis de Florentia - "conservator et rector" del suddetto Comune - e alla presenza dei priori, dei consoli e dei "defensores", su richiesta del nobilis miles dominus Iohannes domini Ranerii de Beronardis de Castillione - eletto podestà della città di Terni - si discute sul fatto che non vengano concesse rappresaglie al loro concittadino o ad uno qualsiasi dei suoi ufficiali o familiari contro la città di Terni e i suoi cittadini e distrettuali nel caso in cui venisse condannato per delitti commessi nel corso del suo incarico. La proposta avanzata dal consigliere Açço Vannis viene approvata quasi all'unanimità.
Note tergali: - Die XXI (sic) Ianuarii - Scriptum est hoc instrumentum pro parte domini Iohannis de Castillione [potestatis futuri] manu Neratii notarii (XVII) - 1339 (XVIII)
Actum: Actum in sala plebis Sancti Angeli
11 gennaio 1339
membranaceo; 400 x 331mm.
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
333PInvia segnalazione
E, 22
Buono
Gore; lievi lacerazioni in corrispondenza delle piegature; contrazioni del supporto
Secolo XVII: - n° XXXI
Secolo XVII: - n° 56 - Mutius Iozzius deputatus (depennato)
AST - Archivio di Stato di Terni

AbbreviazioniAbbreviazioni

Utilizzo a pagamento

Peso: 4002 MbyteRisoluzione: 300 dpi
Sta in: HD Farini


Torna alla lista sintetica