torna alla lista sintetica home page


preview






203.0.0
Philippus Bartholomei de Interampna <imperiali auctoritate notarius>
Ruolo: notaio
Petrus dominus <vescovo marsicano>
Ruolo: testimone
Raynerius magister de Gualdo noce(ri)o <notaio del legato>
Ruolo: testimone
Clericus dominus domini Carduri
Ruolo: testimone
Gentilis Cialoni <abbate>
Ruolo: testimone
Riccardus <maioris ecclesie Camp(r)uane canonicus>
Ruolo: testimone
Iohannes magister Francisci de Montegranario
Ruolo: testimone
Angelus frater Iannis de A(r)ictio Terre Arnulforum
Ruolo: testimone
Iohannes dominus Francisci de Interampna
Ruolo: testimone
Franciscus dominus Iohannoculi ternano
Ruolo: testimone
Iohannes frater domini Clerici <sedicente sindaco e procuratore del Comune di Narni>
Ruolo: testimone
Tipologia: atto notarile
Tradizione: originale
Regesto: Angelus Anestasii - sindaco e procuratore del Comune di Terni - contesta la competenza a giudicare di Iohannes (Iohannes Caietani de Ursinis, nda. Cfr. C. Eubel, Hierarchia catholica medii Aevi, I, p. 15) - cardinale diacono di S. Teodoro, legato "ac delegato" pontificio - ricusandolo come giudice nella questione tra il comune narnese e quello ternano in relazione alla distruzione o l'eventuale restituzione della rocca e del castello di Perticara per i seguenti motivi: "in primis" per aver fissato la sede del giudizio a Narni, città nemica e sospetta al Comune di Terni, invitando il "regimen, consilium et comune" ternani a presentarvisi, non potendo egli ignorare quanto ciò fosse pericoloso per la loro incolumità; perché lo stesso è signore di Narni e ciò getta forti ombre sull'imparzialità del suo giudizio; perché ha in altre occasioni assunto la difesa del comune e di private persone di Narni in cause, liti e questioni insorte con le comunità confinanti; perché accoglie nella sua "familia" numerosi narnesi; infine perché, mentre l'ex "capitano" del Patrimonio dominus Robertus (de Albarupe nda) stava portando con le sue truppe e con l'aiuto dei ternani l'assedio a quella rocca - esistendo una sua sentenza a tale riguardo che ne imponeva la completa distruzione per le colpe e i delitti commessi dai suoi abitanti e per la ribellione della città di Narni e di quel castello alla Chiesa romana - egli intervenne con un cospicuo numero di armati in soccorso di Narni mettendo in fuga gli assedianti e distruggendo le macchine da guerra da loro approntate. Per questi motivi Angelus si propone quale sindaco e procuratore della città e del Comune di Terni in tutte le cause che saranno discusse in futuro di fronte a giudici legittimi e non sospetti.
Note tergali: - Instrumenta pro negotiis Perticarie (XIV) - Exceptiones in causa inter interamnenses et narnienses super facto Perticarie (XV-XVI) - 1331. 26. Ianuarii - Exceptiones in causa restitutionis Perticarie inter nos et Narnienses exhibite per sindicum Interamne coram cardinali legato (XVII)
Actum: Actum in domibus episcopatus Narnie ubi residentiam facit dominus legatus et delegatus videlicet in
26 gennaio 1331
membranaceo; 813 x 280mm.
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
308PInvia segnalazione
D, 20
Buono
gore, contrazioni del supporto e lacerazioni che dal margine raggiungono lo specchio di scrittura
Secolo XVIII: Sub n°365
Secolo XVII: n°quinto (depennato)
Secolo XVII: n°II- Mutius Iozzus deputatus
Secolo XX: 20 (a matita blu)
AST - Archivio di Stato di Terni

AbbreviazioniAbbreviazioni

Utilizzo a pagamento

Peso: 9120 MbyteRisoluzione: 300 dpi
Sta in: HD Farini


Torna alla lista sintetica