torna alla lista sintetica home page


preview






12.0.0
Paulus Aldebrandini <apostolice sedis auctoritate notarius>
Ruolo: notaio
Philippus <priore dei canonici della chiesa di S. Maria>
Ruolo: testimone
Raynaldus dominus Guidonis <canonico della chiesa di S. Maria>
Ruolo: testimone
Raynaldus magister <canonico della chiesa di S. Maria>
Ruolo: testimone
Iohannes dominus Cantere <canonico della chiesa di S. Maria>
Ruolo: testimone
Guidus dominus Teballuctii
Ruolo: testimone
Iacobus domini Guidi Teballuctii
Ruolo: testimone
Iohannes Caraçite
Ruolo: testimone
Anestaxius Beralli
Ruolo: testimone
Simorinus Goctofredi
Ruolo: testimone
Nicolaus Odorisii
Ruolo: testimone
Petrus Lonardi
Ruolo: testimone
Occellus Arruse
Ruolo: testimone
Falconus Odonis
Ruolo: testimone
Petronus Vi[r]ç[er]e
Ruolo: testimone
Bartholomeus Blançi
Ruolo: testimone
Iacobus Cavacani
Ruolo: testimone
Gimundus Donadei
Ruolo: testimone
Tipologia: atto notarile
Tradizione: originale
Regesto: Transaricus Gentilis, Octavianus et Tomas Raynaldi, Oddo Raynaldi, Octavianus et Raynaldus Anselmi de Arrono vendono a Bartholomeus Sollani, in qualità di sindaco del Comune di Terni, tre parti "pro indiviso" del castello di Papigno con tutte le sue pertinenze e possedimenti e cioè i suoi vassalli, le terre, le vigne, i monti e i piani colti e incolti, monte Sant'Angelo e le sue tenute, le selve e il porto delle Marmore e l'acqua del lago che ad esso appartengono con tutti i proventi, gli obblighi e i diritti, tutta la loro parte dei molini delle Marmore, del castello di Papigno e del suo territorio (tutti beni che si trovano nei territori di Terni, Miranda, rocca Fay, rocca Accarini e Luco) al prezzo di 2825 libbre di buoni lucchesi e senesi piccoli, riservandosene l'uso fino a che piacerà a Terni. Tale somma andrà considerata quale saldo, relativo alle tre parti in oggetto, delle 1300 libbre di denari lucchesi per le quali erano stati impegnati allo stesso Comune il castello di Papigno e le Marmore dagli stessi venditori e da altri comproprietari.
Note tergali: - …cum venditione aque lacus ( XIV) - Emptio trium quartorum castri Papinee (XVI) - 1225. x . Aprilis. Compra di tre delle quattro parti del Castello di Papigno fatta per Bartolomeo Sollani sindico per la città di Terni dalli signori Arroni per prezzo di 2825 di danari lucchesi boni. (XVIII) - Emptio trium partium Castri Papinee (XIV-XV)
Actum: in ecclesia Sancte Marie
10 aprile 1225
membranaceo; 520 x 247mm.
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
Elia Rossi Passavanti,. Interamna dei Naarti pp. 166, 170-171, 547
LAT
IT
B/N
23PInvia segnalazione
A, 2
Buono
Secolo XVII-XVIII: Sub n° 281
Secolo XVII: N° 9 - Mutius Iozzius Deputatus
AST - Archivio di Stato di Terni

AbbreviazioniAbbreviazioni

Utilizzo a pagamento

Peso: 4542 MbyteRisoluzione: 300 dpi
Sta in: HD Farini


Torna alla lista sintetica