torna alla lista sintetica home page


preview






88.0.0
Iulianus Ovidii de Interampna <imperiali auctoritate notarius>
Ruolo: notaio
Angelus Beralli Henrici de Interampna <imperiali auctoritate notarius>
Ruolo: roborator
Franciscus Petri de Interampna <imperiali auctoritate notarius>
Ruolo: roborator
Barnabeus Agnelloni de Nursia <imperiali auctoritate notarius>
Ruolo: roborator
Tipologia: copia autentica
Tradizione: originale
Regesto: Il notaio Iulianus Ovidii de Interampna, su mandato del giudice magister Franciscus Petri de Interampna e alla presenza dello stesso e di tre notai, redige copia autentica del documento di cui alla scheda 88.0.1.
Note tergali: - Muttius Iuzzius deputatus. (XVI-XVII) - [...]petitio in ro[mana] curia magistri Andree de Interamna suorum bonorum per Comunem Interamne confiscatorum. (XVII)
Actum: Actum in domo Thome Gregorii de Interampna.
7 gennaio 1304
membranaceo; 521 x 304mm.
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
142PInvia segnalazione
88.0.1
Iacobus quondam Manni de Castro Florentino <apostolica et imperiali auctoritate publicus notarius>
Ruolo: notaio
Franciscus magister Iuliani de Bononia
Ruolo: testimone
Salv[..] magister Rainucii de Carraria
Ruolo: testimone
Rainerius magister Senni de Florentia
Ruolo: testimone
Tipologia: atto notarile
Tradizione: copia
Regesto: Il discretus vir magister Andreas domini Pauli di Terni cantor sancte Redeundis Pictavien[sis] ricorse a magister Rainerius de Vichio canonicus Lichefallensis, cappellano del papa e auditore delle cause del sacro palazzo papale, nella causa intentata contro il podestà, il consiglio e il Comune di Terni per alcune case, la torre, la loggia e altre sue proprietà che possedeva in comune con il fratello Franciscus nella parrocchia di S.Andrea; Rainerius convocò quindi, su istanza di magister Andreas, le suddette autorità cittadine rappresentate dal loro sindaco e procuratore Turscius de Tollentino. In sede di udienza magister Egidius de Tuderto, procuratore del ricorrente, presentò un libellus con il quale proponeva che le autorità cittadine restituissero le proprietà in oggetto se fossero ancora in piedi, altrimenti fossero condannati al pagamento del valore stimato di quei beni che ammontava a 1600 fiorini d'oro oltre ai danni agli interessi e alle spese. Esaminata la documentazione e i testi prodotti dalle due parti il giudice condanna il Comune alla restituzioni dei beni in oggetto o, nel caso non fossero più esistenti, al risarcimento del loro controvalore monetario per i 4/5 del valore totale spettanti a magister Andreas e cioè al pagamento di 800 fiorini d'oro per i beni immobili, di 400 libbre cortonesi per quelli mobili contenuti al loro interno oltre che delle spese - processuali e non solo - sostenute dall'accusatore.
Actum: lata in papali palatio.
30 marzo 1300
membranaceo
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
143PInvia segnalazione
B, 9
Buono
Una lacerazione in corrispondenza della piegatura centrale
Secolo depennato (XVII): N°25
Secolo (depennato) (XVI): N°16
Secolo (XVIII): Sub n°106
Secolo (XIX-XX): 9
AST - Archivio di Stato di Terni

AbbreviazioniAbbreviazioni

Utilizzo a pagamento

Peso: 11226 MbyteRisoluzione: 300 dpi
Sta in: HD Farini


Torna alla lista sintetica