torna alla lista sintetica home page


preview






971.0.0
Tipologia: rotolo
Tradizione: originale
Regesto: Rotolo composto da due pergamene contenenti copie autentiche di documenti inerenti alla questione vertente tra Terni e Rieti riguardo al canale delle Marmore e dalla fede cartacea del notariato del copista.
Note tergali: - Sententia dicti domini Bracchi inter prefat(os) (XV) - Compromissum et sententia super facto Marmorum (XV) - Compromissum inter comunitatem [...] super cavam Marmorum [...] in personam Bracchi de Fortebrachiis de Mo[ntone] (parzialmente coperta da toppa cartacea) (XVII) -Die 17 maii 1603 - Exhibita pro parte illustrissime comunitatis Interamne (illeggibile) contra (illeggibile) (XVII)
16 giugno 1425
membranaceo
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
1364PInvia segnalazione
971.1.0
Iacopus ser quondam Iohannis Angelutii <publicus imperiali auctoritate notarius et iudex ordinarius>
Ruolo: notaio
Thomas Petri de Montone <notaio roborator>
Ruolo: testimone
Christophorus Nicolutii de Montone <alias Cutii notaio roborator>
Ruolo: testimone
Dominicus Nicolutii di Montone <alias Traverso>
Ruolo: testimone
Rentius Petri ser Thome Petri di Montone
Ruolo: testimone
Vagnelista Permathei di Montone
Ruolo: testimone
Rainerius Cechi di Montone
Ruolo: testimone
Delfus quondam Sanctis de Civitate Castelli
Ruolo: testimone
Tipologia: copia autentica
Tradizione: originale
Regesto: Il notaio Iacopus quondam ser Iohannis Angelutii redige copia di uno strumento notarile estratto dal protocollo di ser Iohannes olim ser Andrelini de Montone, cancelliere di Braccio de Fortebracci, cui Alovigius ser Antonii de Montefortino, vicario della provincia della Marca Anconetana e luogotenente di Vangelista de Orsis de Sarnano, podestà di Montone per conto di domina Nicola de Forterbrachiis, conferisce l'autorità propria e del Comune alla presenza di due notai "roboratores".
Actum: Actum in palatio comunis Montonis
16 giugno 1425
membranaceo; 460 x 315mm.
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
1365PInvia segnalazione
971.1.1
Iohannes ser ser Andrellini de Montone <notarius publicus et cancellarius magnifici domini Braccii de Fortebracciis comitis Montonis>
Ruolo: notaio
Berardus dominus domini Rodulfi de Cammerino
Ruolo: testimone
Rugerius dominus Nicolai de Perusio <egregius legum doctor comes Antignelle>
Ruolo: testimone
Salustius dominus domini Guglielmi de Perusio <egregius legum doctor>
Ruolo: testimone
Tipologia: compromissum
Tradizione: originale
Regesto: Raynaldus de Alphanis de Reate (a nome proprio e per conto della sua città), da una parte, e i nobiluomini Nicolaus magistri Marini e ser Iohannes Martoli (due dei priori ternani) con l'egregius legum doctor dominus Angelus de Paradisis, i nobiluomini Barnabeus domini Pistacchii de Castello e Bartholomeus de Mandaseis e il providus vir Ser Galienus de Mazzancollis (a nome proprio e del Comune della città di Terni), dall'altra, rimettono all'arbitrato di Braccio di Fortebraccio da Montone la risoluzione della questione che vede opporsi le due comunità in relazione allo scavo del canale delle Marmore da parte dei reatini. Le autorità e i cittadini ternani sostengono che i reatini non hanno alcun diritto di scavare detto canale, trovandosi le Marmore in territorio di pertinenza del Comune di Terni e provocando la sua apertura gravi inondazioni nella pianura ternana, e denunciano l'occupazione da parte di quelli della rocca di Monte Sant'Angelo in precedenza e durante il loro tentativo di scavare il canale in questione.
Actum: Actum in territorio Interamnis in pertinentiis Perticarie in ecclesia Sancti Petri de Perticaria
1 settembre 1417
membranaceo
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
1366PInvia segnalazione
971.2.0
Iacobus ser quondam Iohannis Angelutii <publicus imperiali auctoritate notarius et iudex ordinarius>
Ruolo: notaio
Thomas ser Petri di Montone <notaio roborator>
Ruolo: testimone
Cristoforus ser Nicolutii de Montone <alias Cutii notaio roborator>
Ruolo: testimone
Dominicus Nicolutii di Montone <alias Traverssus>
Ruolo: testimone
Rentius Petri ser Thome Petri di Montone
Ruolo: testimone
Vagnilista ser Macthey di Montone
Ruolo: testimone
Raynerius Cicchi di Montone
Ruolo: testimone
Dolfius ser Santis di Città Castello
Ruolo: testimone
Tipologia: copia autentica
Tradizione: originale
Regesto: Il notaio Iacopus quondam ser Iohannis Angelutii redige copia di uno strumento notarile estratto dal protocollo di ser Iohannes olim ser Andrelini de Montone, cancelliere di Braccio de Fortebracci, cui Alovigius ser Antonii de Montefortino, vicario della provincia della Marca Anconetana e luogotenente di Vangelista de Orsis de Sarnano, podestà di Montone per conto di domina Nicola de Forterbrachiis, conferisce l'autorità propria e del Comune alla presenza di due notai "roboratores".
Actum: Actum ad banchum iuris in palatio comunis Montoni
16 giugno 1425
membranaceo; 595 x 355mm.
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
1367PInvia segnalazione
971.2.1
Iohannes ser ser Andrellini de Montone <notarius publicus et cancellarius magnifici domini Braccii de Fortebracciis comitis Montonis>
Ruolo: notaio
Magnificus Berardus dominus domini magnifici Rodulfi de Cammereno
Ruolo: testimone
Rogerius dominus Nicolay de Perusio <comes Antignelle legum doctor>
Ruolo: testimone
Salustius dominus domini Guiglielmi de Perusio <legum doctor>
Ruolo: testimone
magnifico vir Rogerius Angelutii de Rayneriis
Ruolo: testimone
Carobonus de Amandis domini Bartholomey de Perusio
Ruolo: testimone
Tipologia: arbitrato
Tradizione: copia
Regesto: Braccio di Fortebraccio da Montone, vista la volontà delle parti in causa (cfr. doc. 418.1.3) di sottomettersi alle sue decisioni, ascoltati i pareri di diversi giuristi e la relazione tecnica del proprio ingegnere magister Fioravante de Bononia, proibisce ai reatini di continuare ad escavare il fossato iniziato, in quanto situato in un territorio spettante a pieno titolo al Comune di Terni; ciò a meno che gli stessi non si impegnino a edificare, in prossimità del lago, entro otto mesi e comunque prima che il fossato sia terminato, una torre (situata tra il vecchio fossato e quello in costruzione, il quale dovrà avere una larghezza di 24 piedi e profondità di 15) dotata di un sistema di paratie che regoli il deflusso delle acque evitando eventuali inondazioni della pianura ternana. I reatini dovranno fornire dei fideiussori idonei a garanzia del mantenimento di tale impegno e, non volendo o non potendo fornirne, ma volendo portare a termine l'opera iniziata, dominus Raynaldus de Alphanis dovrà cedere in pegno a Iob (?) ser Luce Nennis de Montone la rocca di Monte Calvo a protezione dei ternani e dei loro interessi, pur continuando a mantenerla a sue spese. Questa rocca rimarrà sotto il controllo del montonese fino alla consegna della torre di cui sopra nelle mani di ser Andrellinus ser Cecchi de Montone che potrà da lì regolare il flusso dell'acqua e garantire il contado ternano dalle inondazioni. Seguono le indicazioni tecniche in lingua volgare relative alla costruzione della torre e del sistema di paratie.
Actum: Actum in roccha Narnie
17 settembre 1417
membranaceo
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
1368PInvia segnalazione
971.3.0
Iohannes de Camerino <ad presens cancellarius magnifice et illustrissime domine Nicole de Fortebraciis>
Ruolo: notaio
Tipologia: fede
Tradizione: originale
Regesto: Il cancelliere Iohannes de Camerino, su mandato dei "sex regiminis", certifica l'identità di ser Iacobus ser Iohannis, ser Thomas Petri e Christophanus Cutii e la loro qualifica di notai.
Actum: Actum in dicto castro Montonis videlicet in palatio Comunis dicti castri
16 giugno 1425
; 447 x 299mm.
Terni <territorio> - Storia - Fonti archivistiche
Terni - Archivio di stato - Regesti
Pergamene
LAT
IT
B/N
1369PInvia segnalazione
Scatola nera
Mediocre
Contrazioni del supporto; fori e lacune; macchie; vaste aree di inchiostri caduti
Secolo XVII: - n° 27
Secolo XVII: - n°6[.] - Mutius Iozzius deputatus (depennato)
Secolo XVIII: - Sub n°41°
Secolo XX: - n. 5 (su toppa cartacea, a matita)
AST - Archivio di Stato di Terni

AbbreviazioniAbbreviazioni

Utilizzo a pagamento

Peso: 87546 MbyteRisoluzione: 300 dpi
Sta in: HD Farini


Torna alla lista sintetica